StandTogether

#StandTogether è una piattaforma digitale, inclusiva ed ecumenica, creata per dare voce a tutti i cristiani che vivono in situazioni di discriminazione o persecuzione, in particolar modo in Medio Oriente.

#StandTogether nasce della cooperazione tra il Centro Internazionale di Comunione e Liberazione, l’Associazione Amici di Rome Reports, la Fundación Promoción Social de la Cultura e l’Associazione Iscom, ideatori del progetto. Ad essi si è recentemente affiancata una società americana, Religious Freedom and Business Foundation, in qualità di partner e il progetto rimane aperto a tutti coloro che desiderino farne parte.

Questo progetto si articola attorno a un sito web, per la raccolta e rilancio di notizie e storie provenienti da agenzie, associazioni, enti o varie realtà già attive sul tema in questione. A ciò si affianca la produzione di reportage e servizi televisivi in italiano, inglese e spagnolo a cura dell’agenzia televisiva RomeReports.

Una volta definito un contenuto, il progetto punta al coinvolgimento di individui e comunità cristiane per condividere tramite social media testimonianze, immagini, dichiarazioni, scritte o in formato video.

Prima della presentazione ufficiale, #StandTogether ha radunato sul proprio account Twitter più di 400 followers e raccolto più di 1.000 likes sul profilo Facebook. I video realizzati per questo progetto hanno ottenuto più di 37.000 visite su Youtube e Facebook.

Lungi dal voler creare qualcosa di nuovo o dal tentare di sostituirci alle molteplici realtà che si occupano di questo tema, #StandTogether offre uno spazio comune a tutti questi soggetti per valorizzarne il lavoro e amplificarne la voce.

Nel corso della presentazione ufficiale del sito sono intervenuti il sacerdote iracheno Rebwar Basa, il responsabile del Centro Internazionale di Comunione e Liberazione Roberto Fontolan e il CEO di Rome Reports Antonio Olivié.